🍾 ️Madre francese e padre di Torino, Stefano Barbera detto “Enò” è un dandy misterioso e imprevedibile, amante del lusso. Alto e snello, cammina lentamente e ha sempre la battuta pronta, con una leggera cadenza francese che accentua di proposito. Dopo la triennale in Viticoltura ed Enologia a Torino, si è perfezionato all’Università di Bordeaux dove, per mantenersi, faceva lo spogliarellista in un night club per sole donne mature. Dopo uno stage nella regione della Champagne, è tornato in Italia e si è stabilito a Bologna dove i primi tempi ha vissuto di bagordi tra i locali della città. Attualmente lavora in un’azienda vitivinicola romagnola che produce vini spumante a base di Albana e, ogni giorno, raggiunge le colline faentine con la sua “Frizzy”, l’auto che ha personalizzato con una carrozzeria in sughero, sedili lamè e un frigobar con bollicine e flute di cristallo…non si sa mai che possano servire. L’aspetto spumeggiante, e spesso su di giri, nasconde un carattere romantico e saggio quando dice di sè: «So di non essere perfetto ma il perfetto è disumano, perché l’umano è imperfetto». Ha un debole per “TèBalda”, una sensuale ragazza di origini orientali che non cede al suo corteggiamento. Lei è abituata a sorseggiare solo tè selezionati e non ama la movida; spesso non disdegna un passaggio nella Frizzy quando ha i piedi stanchi per aver camminato troppo nei suoi geta, i tradizionali sandali giapponesi.

X